Lattiero caseario

Il 31 marzo 2015 è cessato il cosiddetto regime delle “quote latte”, vale a dire il contingentamento della produzione del latte.

Oggi i vincoli e gli obblighi per gli operatori del settore sono regolati dal Reg. (UE) 1308/2013 e dal Reg. di Esecuzione (UE) n.1097/2014.

In base alle regole vigenti, gli Stati membri devono comunicare alla Commissione, entro il giorno 25 di ogni mese, il quantitativo totale di latte vaccino crudo, espresso in chilogrammi e riferito al tenore effettivo di materie grasse, consegnato il mese precedente da parte dei produttori di latte vaccino ai primi acquirenti stabiliti nel loro territorio.

Con il Decreto del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, Mipaaf, n. 360338/2021 le competenze delle Regioni sono:

  • riconoscimento dei primi acquirenti e aggiornamento dell’Albo acquirenti sul sito del SIAN sul sito https://www.sian.it/lattepubb/alboacquirenti.do;
  • controllo a campione sulle dichiarazioni di consegna e vendita diretta, attraverso verifiche amministrative e sopralluoghi, sia in corso che al termine della campagna.

Con il Decreto legge 29 n.27 del marzo 2019, convertito con modifiche dalla Legge n. 44 del 21 maggio 2019, modificata successivamente dal Decreto legge n. 162 del 30 dicembre 2020, convertito con modifiche dalla Legge n. 8 del 28 febbraio 2020, è stato previsto un sistema sanzionatorio a carico di alcuni soggetti della filiera lattiero casearia e sono state, altresì, estese al settore ovi-caprino le disposizioni in materia di dichiarazioni obbligatorie.

In esecuzione della normativa primaria, il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali ha adottato due regolamenti:

  • Decreto ministeriale 0360338 del 6 agosto 2021 (latte bovino)
  • Decreto ministeriale 0359383 del 26 agosto 2021 (latte ovi-caprino.

 Gli adempimenti per gli operatori del settore (acquirenti e trasformatori) dovranno essere espletati secondo le modalità stabilite dalle Istruzioni Operative n. 16 dell’11 febbraio 2022, prot. 0010757 con decorrenza dall'1 luglio 2022.