Indietro SMART-In Patrimoni Archeologici, la Regione incontra i 15 Comuni già ammessi a finanziamento

SMART-In Patrimoni Archeologici, la Regione incontra i 15 Comuni già ammessi a finanziamento

Si è svolto questa mattina, presso il Dipartimento Turismo, Economia della Cultura, Valorizzazione del Territorio della Regione Puglia, in Fiera del Levante, il primo incontro tra la struttura regionale responsabile della linea di finanziamento relativa all’Avviso Pubblico SMART – IN e i 15 Comuni già ammessi a finanziamento.

All’incontro hanno partecipato la consigliera delegata alle Politiche Culturali Grazia Di Bari, il direttore del Dipartimento Turismo e Cultura della Regione Puglia Aldo Patruno, la dirigente della sezione Tutela e Valorizzazione dei Patrimoni Culturali Anna Maria Candela e le funzionarie referenti per la linea di finanziamento Giorgia Battista e Antonella Pansini e i rappresentanti dei Comuni di San Paolo di Civitate, Bovino, Rignano Garganico, Mattinata ed Ascoli Satriano, Canosa e Minervino Murge, Rutigliano e Gravina, Oria e San Donaci, Castro, Porto Cesareo, Parabita e Lecce.

Con una spesa complessiva di circa 13,7 milioni di euro, la linea di finanziamento è, di fatto, l’ultima attivata sul POR 2014-2020 a valere sulle risorse FESR, ma costituisce anche un ponte ideale con la nuova programmazione del PR 2021-27 per la coerenza degli obiettivi e delle tipologie di azioni finanziabili: lavori di ricerca e scavo, allestimenti innovativi, re-design dei servizi e azioni per la valorizzazione del patrimonio archeologico e l’innovazione sociale e culturale dei servizi per la fruizione.

“Siamo soddisfatti della grande risposta che abbiamo registrato per l’Avviso SMART-In Siti Archeologici, per il finanziamento di interventi per la valorizzazione di aree e parchi archeologici nella disponibilità di enti locali – ha dichiarato Grazia Di Bari, consigliera delegata alle Politiche Culturali della Regione Puglia - Il grande riscontro avuto dimostra quanto fosse sentita l'esigenza di intervenire sul patrimonio archeologico. Quello di oggi è stato un momento di confronto importante con le amministrazioni comunali, i cui progetti sono stati ammessi a finanziamento, a cui seguiranno altri incontri. Auspichiamo di poter finanziare ancora altri progetti nella prossima edizione dell’avviso, dal momento che questo è un bando ponte. Il dipartimento Cultura è impegnato a reperire ulteriori fondi allo scopo di ammettere a finanziamento il maggior numero possibile di progetti validi, andando così oltre la dotazione finanziaria iniziale di 14 milioni di euro”.

A distanza di soli 4 mesi dall’avvio dei termini per la presentazione delle domande (era il 25 giugno u.s.) la Sezione Tutela e Valorizzazione dei Patrimoni Culturali ha già concluso le operazioni di istruttoria valutazione e selezione, ha perfezionato i disciplinari di attuazione con ciascuno dei 15 Comuni già ammessi a finanziamento e approvato le linee guida per l’attuazione e la rendicontazione.

“72 progetti valutati, 32 ammessi e 15 già finanziati con i 14 milioni di euro attualmente disponibili sono un ottimo punto di partenza per la misura SMART-In Valorizzazione dei Patrimoni Archeologici. – ha dichiarato Aldo Patruno, direttore del dipartimento Turismo e Cultura della Regione Puglia - La conferma che l’archeologia rappresenta un asse strategico ai fini della qualificazione e diversificazione dell’offerta culturale e turistica pugliese, come emerso chiaramente nel corso della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico appena conclusa a Paestum. Scorrere la lista dei siti archeologici che saranno valorizzati nei prossimi mesi, non solo dà il senso della varietà, della unicità e della ricchezza del patrimonio culturale pugliese, ma evidenzia come, ancora una volta, i borghi e l’entroterra rappresentino un’occasione straordinaria di sviluppo e promozione territoriale, in linea con il PNRR e con gli obiettivi strategici della nuova programmazione regionale 2021-2027 tutta incentrata sulla qualità e sulla proiezione internazionale della Puglia”.

L’incontro odierno è servito per costituire sin da subito la comunità degli amministratori, dei RUP, dei tecnici e degli operatori culturali che saranno impegnati nell’attuazione degli interventi e che, nel volgere di un anno circa, restituiranno alla Puglia i primi 15 rinnovati siti archeologici, più ricchi di reperti esposti e di allestimenti innovativi ma anche più attrattivi per i servizi di fruizione offerti, da integrare nell’offerta culturale e turistica per le comunità locali, le comunità di ricercatori e studiosi, i visitatori ed i turisti.

Pubblicato il 13 novembre 2023


Aree tematiche

Portali tematici

Puglia social


🥇 È pugliese il vincitore assoluto dei Campionati della Cucina Italiana organizzati dalla Federazione Italiana Cuochi.

👨‍🍳Alessandro Abbrescia, al quinto anno dell'Istituto Armando Perotti di Bari, ha sbaragliato i suoi 19 competitor (un rappresentante per ogni regione italiana), vincendo il titolo con una ricetta a base di baccalà dal titolo BACCA-TRA: “Un incontro TRA culture gastronomiche, TRA Nord e Sud, TRA Oriente e Occidente, TRA produttori e territori, TRA tradizione e sperimentazione”, come ha spiegato il giovane trionfatore.

🎉 Un risultato importante per il futuro professionista che si è aggiudicato un viaggio in Islanda a settembre utile a scoprire la filiera di produzione del baccalà, protagonista del Campionato.
😁 Congratulazioni al giovane chef Alessandro e auguri perché arrivino tanti risultati di respiro internazionale.

FEDERAZIONE ITALIANA CUOCHI
Baccalà Islandese

immagine post facebook


❤️ La Puglia e il Turismo, un connubio inscindibile, solido, appassionato.

🏖 La Regione Puglia è da sempre al fianco delle lavoratrici e dei lavoratori delle imprese turistiche pugliesi riconoscendo in loro professionalità, competenza e soprattutto passione.

👏🏻 Oggi, ancora una volta, vogliamo ringraziare quanti sono impegnati quotidianamente a far scoprire le bellezze e le peculiarità della nostra Terra a turisti, visitatori e agli stessi cittadini pugliesi.

🤝🏻 Auguri, guide turistiche di Puglia!
#GiornatadellaGuidaTuristica

immagine post facebook


😍 Il Festival della Valle d’Itria di Martina Franca compie 50 anni. L’edizione del 2024 si terrà dal 17 luglio al 6 agosto.

📌Il Festival vanta un programma che presenta un nutrito numero concerti di musica da camera e liederistica, musica sacra, barocca, sinfonica, jazz, incontri con gli artisti e spettacoli di prosa, di cui programmi e date saranno presto resi noti.

Il 50° Festival della Valle d’Itria è realizzato con il contributo del Ministero della Cultura, Regione Puglia e Comune di Martina Franca.

👉La biglietteria on line è già attiva. Programma del festival su shorturl.at/bqyzG

Ministero della Cultura
Comune di Martina Franca
Festival della Valle d'Itria
Fondazione Paolo Grassi

immagine post facebook


Dal 27 febbraio al 3 marzo arriva in Puglia Francesco Pannofino, in scena nei teatri TPP con lo spettacolo "CHI È IO?".
Per maggiori informazioni e biglietti ➡️ bit.ly/3OOcvOg

📅 27 febbraio - ore 20.30
📍 Fasano, Teatro Kennedy

📅 28 febbraio - ore 21 - TUTTO ESAURITO
📍 Conversano, Teatro Norba

📅 29 febbraio - ore 21
📍 Gioia del Colle, Teatro Rossini

📅 1 marzo - ore 21 - TUTTO ESAURITO
📍 Bitonto, Teatro Traetta

📅 2 marzo - ore 21 - TUTTO ESAURITO
📍 Canosa di Puglia, Teatro Lembo

📅 3 marzo - ore 21
📍 San Severo, Teatro Giuseppe Verdi

Teatro Pubblico Pugliese

immagine post facebook


✍ A Tiggiano, piccolo comune del salento, è nata nel 2019 Spaghetti W-eastern Community Library. La Biblioteca di Comunità ha restituito vitalità allo storico Palazzo Serafini-Sauli, una costruzione settecentesca costruita attorno a una torre fortificata del Cinquecento grazie al suo patrimonio librario di valore e avendo creato uno spazio aperto per la consultazione e lo studio, il co-working, lo svolgimento di piccole conferenze, eventi e riunioni, e persino un centro di raccolta per il bookcrossing.
Comune di Tiggiano - LE

immagine post facebook


📌 Presentato il Coordinamento regionale degli Enti di Servizio Civile Universale di Puglia: un luogo di confronto e sintesi delle realtà operanti nel territorio regionale che si occupano di Servizio Civile in relazione alle comunità, le istituzioni e il territorio pugliesi.

👉Il Coordinamento nasce per promuovere i valori del Servizio Civile, sviluppare la valutazione di impatto sociale dei progetti sui territori, creare comunità di apprendimento sulle tematiche di settore.

🗣 “La Regione Puglia – ha dichiarato l’assessore regionale alle Politiche giovanili, Alessandro Delli Noci – accoglie con interesse la nascita del Coordinamento, con il quale collaboreremo con la finalità di rendere il SC in Puglia una esperienza sempre più significativa per i giovani e le giovani e per le comunità.

👉 Approfondimenti sul sito: shorturl.at/ajNWZ

Michele Emiliano
Alessandro Delli Noci
Coordinamento Enti SCU Puglia

immagine post facebook